TARTARE DI PESCHE

Io vado pazza per le pesche; in estate mangio solo quelle! Oggi ho deciso di avventurarmi in una rivisitazione di quella che tutti normalmente chiamano “pesca”.
Per fare una porzione per 3 ho preso una pesca e una pescanoce; ho sbucciato la pesca, l’ho tagliata in triangolini e l’ho messa in una ciotolina. Ho poi preso la pescanoce e, senza sbucciarla, l’ho tagliata anche lei in triangolini. Ho versato il tutto nella ciotolina e ho aggiunto il succo di mezzo limone e mezzo cucchiaino di zucchero.
Mentre le pesche si insaporivano e si addolcivano ho preparato l’oggetto più esaltante del mondo, il coppapasta!

E’ facilissimo: si prende un pezzo abbastanza lugo di carta argentata, di gira su se stessa formando un rettangolo di media altezza e si continua fino a finire il pezzo di carta argentata. Fatto ciò si prende un bicchiere e si avvolge la lunga striscia di carta attorno. Si da la forma circolare e si fissa il tutto con un pezzetto di scotch. Si prende un piatto, si mette il super coppapasta al centro e, delicatamente, si versano al suo interno un po’ di pesche. Con estrema delicatezza di schiaccia un pochino e si sfila il coppapasta. Fatto ciò avrete una splendida montagnetta di pesche squisite al centro del piatto, sta poi a voi servirle così o aggiungergi qualcosa d’altro.. la cosa certa è l’effetto scenico pazzesco!  

3 pensieri su “TARTARE DI PESCHE

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>