QUANDO LA MODA DIVENTA DIBATTITO

Immaginate di trovarvi in un meraviglioso palazzo milanese, in pieno centro. Riempite una sala galattica di giornaliste di moda e di appassionati del settore. Aggiungeteci qualche vip e qualche studente ed ecco l’evento a cui ho avuto la fortuna di partecipare la scorsa settimana!
In questo luogo incantato si è tenuta una tavola rotonda con le maggiori giornaliste di moda di varie testate, tra cui Vogue, Grazia e Style.it. Gli argomenti sono stati molti, spaziando dall’entrata in scena delle fashion blogger (molto corteggiate ma anche criticate dagli stilisti), al cosiddetto fashion circus fino ad un approfondimento sulla credibilità, accessorio principe di ogni buon giornalista.

DSC_0315

Quello che è uscito da una mattinata di dibattito è stato molto interessante e quasi inaspettato. Giusi Ferrè nel suo intervento ha sviluppato il concetto che la moda, senza le testate giornalistiche a supporto di essa, non avrebbe mai avuto tutto il successo che ha avuto nel mondo e non. Questo però gli stilisti non vogliono riconoscerlo e continuano a guardare i giornalisti del settore con molta diffidenza.
Parlando poi del famelico fashion circus, è venuto fuori che ci sono giornali che ci raccontano con una fedeltà maggiore rispetto che i quotidiani.
Nel suo intervento Cristina Rigirini ha messo in evidenza come il pret a porter sia stata una vera e propria conquista sociale: è stato il momento in cui tutti poterono accedere alla moda, partendo da Firenze per poi arrivare a Milano.
Antonio Maginelli, seguito poi da Michela Gattermayer, hanno poi messo in evidenza il fattore tempo. Con l’inserimento dei fashion blogger, i tempi della moda si sono estremamente accorciati e quello che era l’intermediario principale tra la passerella e il pubblico, il giornalista di moda, è stato rimpiazzato dai social network (tra i più usati Twitter e Instagram) di cui i blogger ne fanno un uso frenetico. Quasi non si riesce più a guardare con attenzione una sfilata che bisogna subito digitare su un tablet ciò che si è appena visto con rispettiva foto. La condivisione è diventata una lotta contro il tempo; il primo che pubblica la foto della modella appena uscita, vince.

Prima di lasciarvi alle foto voglio concludere con una bellissima frase pronunciata da Giusi Ferrè che mi sembra riassumere la professione di giornalista di moda: “La moda è sempre proiettata in avanti, ha una percezione del futuro che nessun altro settore ha. Per questo i giornalisti di moda hanno delle speciali antenne, che fanno da sensore a quelli che saranno i prossimi abbigliamenti del nostro futuro.”

DSC_0311 DSC_0313 DSC_0314 DSC_0317 DSC_0318 DSC_0321 DSC_0322 DSC_0323

5 pensieri su “QUANDO LA MODA DIVENTA DIBATTITO

    • Angelica, grazie per i complimenti! Cerco di pubblicare il più spesso possibile ma a volte gli impegni si sovrappongono! Prometto di migliorare ;)

  1. peccato, il mio commento si è autocancellato! Proprio questa volta che c’era tanto di bello da vedere. Mi è rimastra l’acquolina in bocca. Così l’ho riassunto.
    giuseppe
    28.05 2013

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>